CONCERTO D’ESTATE “MUSIC FOR 18 MUSICIANS” DI STEVE REICH

21 – 23 e 25 giugno 2017

 

Per l’edizione 2017 del Concerto d’Estate viene ripresentata una rilettura di “Music for 18 musicians” di Steve Reich. Le tre performance, la prima e la seconda alle 21.30 al calare della sera, l’ultima al nascere del giorno, alle 4.30 del mattino, indagano il tema del rapporto tra natura e artificio: l’evento è infatti concepito appositamente per la radura degli alti Tassodi del meraviglioso Parco storico e in relazione al variare della luce naturale sotto le alte chiome. Il ruolo del pubblico, come in ogni performance del progetto Avant-dernière pensée, è centrale. In questo caso, può muoversi negli oltre 400 metri quadrati della radura e fruire dell’esecuzione soltanto attraverso le cuffie silent disco luminose. La performance si compone, oltre che dell’esecuzione musicale, di un disegno luci e di un’installazione video.

Concerto “Ulisse” da C. Monteverdi

25 e 26 dicembre 2016, 18 e 19 febbraio 2017

 
Adobe Photoshop PDF

 

Cuore della rilettura proposta da Avant-dernière pensée: il tema di Ulisse, non personaggio ma “discorso” sull’uomo, sulla sua natura, conteso tra la ricerca dei propri limiti e il desiderio del ritorno, tra la spinta verso la conoscenza e gli affetti e i sentimenti domestici. Le 11 sale storiche del maniero neogotico hanno così ospitato una performance site-specific  in cui la scenografia si è intrecciata al racconto in musica dello straordinario viaggio compiuto da Ulisse. Il pubblico, libero di muoversi, ha potuto percorrere fisicamente un proprio personale periplo attraverso le sale, tra voci, archi e un armonium, ma anche grandi vele bianche e installazioni video. Protagonista delle proiezioni video sarà il ballerino e performer Duda Paiva, con i suoi pupazzi di gommapiuma.

 

CONCERTO D’ESTATE, “MUSIC FOR 18 MUSICIANS” DI STEVE REICH

21 e 25 giugno 2016

Locandina

 

Nel minimalismo, un’idea musicale viene ripetuta all’infinito e variata, impercettibilmente, in ogni ripetizione: questo senso di costante e continuo cambiamento ha legato, in modo profondo, musica e natura nella performance a cura del progetto Avant-dernière pensée di Roberto Galimberti. Nella spettacolare radura dei secolari taxodii tra la rigogliosa vegetazione estiva e le fronde che nascondono il cielo, il pubblico ho potuto muoversi tra i musicisti, dislocati in punti diversi del sottobosco e la grande installazione video, che procedeva parallelamente ed era sincronizzata all’esecuzione, raccontava una natura fatta di mare, di vento, di rocce e piante mediterranee. La riscrittura della partitura è stata ascoltata soltanto in cuffia, passeggiando nel silenzio della sera o scegliendo un punto nel quale fermarsi, sedersi o sdraiarsi sulle coperte.

 

 

 

CONCERTO “MADDALENA” DA G. BONONCINI

2, 3 e 9 aprile 2016

Concerto Maddalena

Il progetto Avant-dernière pensée di Roberto Galimberti  ha presentato Maddalena, una libera reinterpretazione dell’Oratorio La Conversione di Maria Maddalena di Giovanni Bononcini, eseguita per la prima volta a Vienna nel 1701. La riscrittura dell’opera è stata un omaggio alla Maddalena penitente di Caravaggio, eccellente prestito della Galleria Doria Pamphilj di Roma e cuore della mostra Caravaggio e il suo tempo. Avant-dernière pensée ha riletto un’opera e un testo per trasformare il concerto tradizionale in una performance itinerante dove pubblico, esecutori e cantanti si sono incontrati in un luogo generalmente estraneo alla musica dal vivo: le sale espositive di una grande mostra. Accanto all’esecuzione strumentale, la performance si è fatta anche visiva, attraverso una grande installazione video realizzata lungo il percorso. A tre modelle, abituate come la modella caravaggesca a divenire protagoniste di ritratti e pose, è stato chiesto di restare in una stanza circondata da specchi, con gli oggetti presenti nel dipinto dedicato alla Maddalena penitente, per il tempo effettivo dell’esecuzione della partitura. Ogni azione è stata filmata, senza alcun taglio, e il montaggio ha permesso di creare un moderno ritratto vivente, restituendo allo spettatore l’immagine in movimento di una Maddalena contemporanea.

 

Canto di Natale da Charles Dickens e Arcangelo Corelli

25, 26 e 27 dicembre 2015

Concerto di Natale 2015

Il progetto Avant-dernière pensée, a cura di Roberto Galimberti, ha riproposto una propria nuova e intensa ri-lettura del celebre Canto di Natale di Charles Dickens, racconto divenuto per l’occasione il libretto del Concerto Grosso n°8, fatto per la Notte di Natale di Arcangelo Corelli.

La narrazione è stata affidata alla voce e alla presenza in video di Giuliana Lojodice, in una veste feroce e, insieme, poetica e dolcissima. Il pubblico ha potuto muoversi negli spazi del concerto durante l’esecuzione, godendo dell’ascolto ravvicinato dei singoli strumenti e delle grandi scenografie video.

“Il Giudizio Universale” da Vittorio De Sica e Cesare Zavattini

18 luglio 2015

Il Giudizio universale - 18 luglio 2015

Originale rilettura dell’opera di Vittorio De Sica, con il soggetto e la sceneggiatura di Cesare Zavattini.
Un film unico, con un cast che comprende, tra gli altri,  Fernandel, Alberto Sordi, Nino Manfredi, Vittorio Gassman, Renato Rascel, Franco Franchi e Ciccio Ingrassia, lo stesso De Sica, e che sembra raccontare, con ironia e ferocia, con straordinaria lucidità e attualità, i vizi, le ipocrisie, le cattiverie del nostro Paese.
Una rivisitazione inedita, a cura di Roberto Galimberti, ha trasformato la proiezione in una grande installazione, in cui il tempo e lo spazio della vicenda narrata si frammentano tra grandi schermi, coniugandosi con una sonorizzazione dal vivo che prendeva spunto dal Requiem di Franz Liszt, colonna sonora della mostra dedicata a Beato Angelico.

PETITE MESSE SOLENNELLE DA GIOACHINO ROSSINI

2 luglio 2015

PETITE-MESSE-SOLENELLE

Torna anche nel 2015 l’appuntamento con Rossini e la Petite Messe Solennelle, che ogni anno il 2 di luglio anima la Corte d’Onore del Castello di Miradolo.

Stabat Mater da Giovanni Battista Pergolesi

21 e 22 giugno 2015

Stabat Mater 2015

Nell’ambito del progetto Avant-dernière pensée, a cura di Roberto Galimberti, si è scelta per celebrare il Solstizio d’Estate del 2015 la partitura dello Stabat Mater di Giovanni Battista Pergolesi, che ha trovato il suo scenario ideale in una grande struttura reticolare di oltre trecento metri quadrati, ispirato ai ponteggi allestiti per il restauro delle antiche coperture della Corte interna del Castello. L’impalcatura, le cui maglie hanno intrecciato infinite e simboliche croci, si è fatta così labirinto, accogliendo un’esecuzione che, tra grandi scenografie video, ha avvolto il pubblico grazie a un inedito sistema di ripresa e diffusione del suono.

CONCERTO “IL MARTIRIO DI SAN SEBASTIANO”

25, 26, 27 dicembre 2014

Concerto di Natale 2014

Ispirato alla mostra dedicata a San Sebastiano, il progetto Avant-dernière pensée, a cura di Roberto Galimberti, ha presentato un’inedita rilettura de Il Martirio di San Sebastiano di Claude Debussy su testo di Gabriele D’Annunzio. L’esecuzione ha visto i musicisti dislocati nelle sale espositive, in un dialogo ideale con le opere e con le grandi scenografie video, in cui l’attrice Silvia Calderoni, vincitrice nel 2009 del Premio Ubu, considerato il più importante riconoscimento per i giovani attori emergenti in Italia, ha interpretato il protagonista del dramma dannunziano.

2 LUGLIO “PETITE MESSE SOLENNELLE”

2 luglio 2014

Petire Messe Solennelle 2014

Torna il tradizionale appuntamento con la musica classica che la Fondazione Cosso dedica a Gioachino Rossini ogni anno, il 2 luglio, alle 21.30. La Petite Messe Solennelle, interpretata dai musicisti che animano il progetto musicale Avant-dernière Pensée ideato da Roberto Galimberti.