Share:

Concerto di Natale

Sabato 25 dicembre, alle 19.00, la Fondazione Cosso e il progetto artistico Avant-dernière pensée sono lieti di presentare il Concerto di Natale, appuntamento che ricorre ogni anno, dal 2009. Dopo il Concerto da casa in streaming proposto lo scorso anno, il pubblico tornerà a essere accolto in presenza al Castello di Miradolo, la sera di Natale.

 

Per la prima volta il Concerto avrà luogo all’aperto: il progetto artistico Avant-dernière pensée lega idealmente la sua performance non soltanto alla corte rustica della dimora ma anche al senso della memoria e della narrazione. La corte, luogo di lavoro e di racconti, di memoria e di fatica, si apre al pubbico quest’anno per la prima volta in occasione della mostra “Oltre il giardino. L’abbecedario di Paolo Pejrone”, riportata a nuova vita insieme all’orto del Castello.
Per questo evento, il prato centrale della corte, la stalla, il fienile, le rimesse, gli edifici un tempo abitazioni dei contadini diventeranno la scenografia della rilettura del celebre Canto di Natale di Charles Dickens che troverà il suo ideale controcanto nel Concerto grosso in sol minore Op.6 n°8 (fatto per la Notte di Natale) di Arcangelo Corelli, trascritto ed eseguito dal vivo.

La scelta delle pagine di Charles Dickens come riflessione sul passato, sul presente e sul futuro, intende suggerire un’indagine sul tempo che stiamo attraversando, in una rilettura che frammenta episodi e prospettive. Avant-dernière pensée continua ad approfondire la sperimentazione di un linguaggio che, anche in questa occasione, plasma l’esecuzione sullo spazio in cui avviene, per raccontarlo e leggerlo con prospettive differenti e nuove.

Un’installazione video tra le finestre, gli antichi ingressi, le volte della corte rustica invita il pubblico a muoversi nello spazio e camminare tra i frammenti di una storia entrata nell’immaginario popolare che circonderà lo spettatore e che si riunirà, idealmente, in un racconto collettivo e condiviso.
L’interpretazione di Giuliana Lojodice che, per l’occasione, diviene voce narrante, virtuale e misteriosa, dà forma, significato e suono a un racconto divenuto ormai un classico (Giuliana Lojodice, una lunghissima e instancabile carriera di teatro, televisione, cinema, una vita dedicata con passione alla cultura accanto a nomi prestigiosi).
Ironia e mistero, tratti gotici e sentimentali della scrittura dialogano con un’architettura ruvida e semplice, antica e domestica, in cui il pubblico potrà muoversi nella narrazione e scegliere, attraverso le cuffie silent system, quale Natale ascoltare e vivere: il passato, il presente e il futuro.

 

La musica
Elemento distintivo dei Concerti grossi di Arcangelo Corelli è il dialogo e l’alternanza tra i soli (due violini e un violoncello) e i tutti (il Concerto grosso, appunto): nella trascrizione un’orchestra virtuale verrà contrapposta ai solisti che, dal vivo, completeranno l’esecuzione nella stanza sonora creata dalle cuffie silent-system, con cui il pubblico potrà fruire dell’intera composizione.
Il celebre Concerto grosso in sol minore Op. 6 n°8 (fatto per la Notte di Natale), eseguito nel 1690 alla presenza del Pontefice, termina con una Pastorale, che oscilla continuamente, nel suo andamento in terzine del 12/8, tra la tonalità maggiore e quella minore, alla ricerca di uno spirito e di un colore che ispireranno la scrittura europea in particolare di Vivaldi e Häendel.

 

Intorno al Concerto
Prima del Concerto, alle ore 18, avrà luogo una guida all’ascolto curata da Roberto Galimberti, ideatore del progetto artistico, che dialogherà con il pubblico.

 

Gli esecutori
Roberto Galimberti, violino e direzione
Laura Vattano, basso continuo
Marco Pennacchio, violoncello

I tecnici
Marco Ventriglia, audio e supervisione tecnica
Edoardo Pezzuto, luci
Giulio Pignatta, IT

Allestimento e scenografia
Avant-dernière pensée
Bottega Artefarelegno

 

Dalle 15.00 nelle sale del Castello di Miradolo sarà visitabile la mostra “Oltre il giardino. L’abbecedario di Paolo Pejrone”.

E’ necessario essere in possesso di Super Green Pass.

Prenotazione obbligatoria al n 0121 502761 e-mail prenotazioni@fondazionecosso.it

Biglietti Concerto
Intero 25 €, ridotto under 30 15 €, ridotto possessori Abbonamento Musei 22 €, gratuito bambini fino a 6 anni

Potrebbero interessarti anche

Festa dell’Epifania: al Castello in famiglia

Vi aspettiamo per vivere una giornata al Castello, con tutta la famiglia! Nelle sale si può visitare la mostra “Oltre...

Ti aspettiamo al Parco

Cari amici, sul numero di dicembre di Villegiardini il Grand Tour ha fatto tappa al Castello di Miradolo per raccontare...

Idee regalo dal nostro Bookshop

I nostri visitatori possono portare a casa con sè un ricordo della visita ma anche scegliere idee regalo originali da...